domenica 14 gennaio 2007

54 - borges

“Avevo compreso da tempo che non c’è cosa al mondo che non sia germe d’un Inferno possibile; un volto, una parola, una bussola, una pubblicità di sigarette, potrebbero rendere pazza una persona, se questa non riuscisse a dimenticarli.”

(deutsches requiem)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

TROLLEGGIO, STI CAZZI, PUTTANA LA MA DONA IL SANGUE MAIALE DI STERCO PUTRESCENTE, SEI UNA TROIA!!!

Anonimo ha detto...

DADO SEI UNA PUTTANA