sabato 17 febbraio 2007

59 - maestri

"Se dunque soffro per un danno causato da cose esteriori, ciò è evidente segno che amo le cose esteriori, e che dunque amo in verità la sofferenza e lo sconforto. Perché stupirsi allora che io cada nella sofferenza, se amo e desidero la sofferenza?"

(Maister Eckhart - "Del distacco", I)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

sasa

Anonimo ha detto...

ma se soffro per una martellata sui coglioni (cose comunque esteriori ad un io interiore), è segno evidente che amo il martello e i coglioni? o no? e se sì lo psicoanalista me lo può passare la mutua?