giovedì 14 aprile 2011

195 - Apologia del silenzio

"Lo strepito dell'umanità è intollerabile e il sonno non è più possibile a cagione di questa babele". Così gli dèi si accordarono per sterminare l'umanità.

       (L'Epopea di Gilgameš – Il racconto del diluvio)

2 commenti:

Piede Pazzo ha detto...

" "Lo strepito dell'umanità è intollerabile e il sonno non è più possibile a cagione di questa babele". Così gli dèi si accordarono per sterminare l'umanità. " Miglior motivo per sterminare l'umanità di sempre. e è stato scritto (minuto più minuto meno) 4500 anni fa. mi mancano i tempi in cui gli dei erano sopratutto presuntuosi cagacazzi capricciosi
...

Anonimo ha detto...

Figurarsi poi che all'epoca, si presume, il rumore fosse di gran lunga inferiore a quello delle moderne città. Oggi gli dèi distruggerebbero la terra definitivamente (impossibile dare loro torto...)